La Fondazione dell’Ordine degli Psicologi d’Abruzzo onlus si è resa disponibile fin dai primi giorni del mese di marzo per realizzare attività di sostegno e supporto psicologico per far fronte alle emergenze psichiche generatesi a causa della diffusione del Corona Virus nel nostro territorio regionale
e non solo. Il virus, riconosciuto come pandemia dall’OMS, ha comportato uno stato di emergenza sanitaria e economica che ha notevoli influenze sullo stato di salute dei cittadini.


La fondazione ha costituito una task force di 38 psicologi e psicoterapeuti, tutti a titolo di volontariato, con l’obiettivo di operare su più aree, infanzia, adolescenza, genitorialità, ma anche supporto per soccorritori, siano essi personale sanitario o forze armate, impiegate sul campo per il controllo della diffusione del virus.


I progetti già attivi sono 4:

NON VI LASCIAMO SOLI

Un Servizio Psicologico denominato “NON VI LASCIAMO SOLI” offerto gratuitamente alla cittadinanza abruzzese quale primo tentativo di non lasciare soli i colpiti o esposti all'emergenza traumatica, con un ascolto delle ansie, dubbi, isolamenti, restrizione delle libertà personali, paura del contagio, convivenze forzate e tutto ciò che nel profondo genera una condizione di vita non scelta, in un radicale cambiamento dei propri stili di vita.

PRONTO… CHI FAVOLA?

La Fondazione si è attivata anche nella direzione delle famiglie con bambini di età inferiore ai 10 anni, realizzando il progetto denominato "PRONTO... CHI FAVOLA?” È un’iniziativa rivolta alle famiglie con bambini fino a 10 anni. È stato avviato lunedì 23 marzo 2020 e terminerà sabato 6 giugno 2020 in concomitanza con il termine dell’anno scolastico. Ad oggi, ogni sera, la storia viene inviata a 1.118 famiglie che hanno letto e accettato il progetto.

“RICOMINCIO DA COVID

Un cineforum a distanza per favorire negli adolescenti che vivono in 4 strutture comunitarie l’elaborazione delle reazioni emotive generatesi a causa delle restrizioni imposte dal Covid. Tali restrizioni hanno limitato ciò di cui normalmente si nutre un’adolescente, ossia il confronto con i pari, l’attività motoria sportiva, l’educazione scolastica.

Ph4Q – Photo For Quarantine

Il progetto “Ph4Q – Photo For Quarantine”, pensato per i ragazzi che frequentano gli istituti scolastici secondari di secondo grado, ovvero in età adolescenziale, si presenta in modalità “contest”. A partire da una parola chiave fornita dai membri della Fondazione, vuole raccogliere fotografie che racchiudano i vissuti emotivi legati all’emergenza Covid, corredate da un testo di 300 caratteri a spiegazione del significato dello scatto.